Echelon, cos'è Echelon, tutto su Echelon, dossier su Echelon





GIORNALI
FTD Italy
ITALIANI

ECHELON = Violazione della Privacy
Analogie tra il caso "ECHELON" e il caso "PRISM"

   

Sommario

  • Introduzione: la vera storia di Echelon





Torna all'inizio

 

Che cos'è Echelon       Il termine Echelon è un nome in codice che si riferisce ad una rete informatica, segreta fino al 1997, capace di controllare  l'intero globo e di intercettare, selezionare  e registrare ogni forma di comunicazione elettronica. E' composta da satelliti artificiali, super computer (definiti dizionari) e un certo numero di stazioni a terra in grado di ricevere informazioni dai satelliti artificiali presenti in orbita.


Esistono molti sistemi di spionaggio, ma la generalità di Echelon sta negli obiettivi che non sono solo militari, ma anche civili, come ad esempio governi, ambasciate, cittadini comuni di qualsiasi paese.

 

Per cosa è stato sviluppato e da chi

Nel 1947 gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno stipulato un accordo segreto per proseguire la loro collaborazione nell'attività di spionaggio già iniziata durante la guerra, volta ad intercettare principalmente comunicazioni radio sovietiche. Tale accordo è noto come patto UKUSA, al quale successivamente si sono aggiunti, come parti secondarie,  il Canada, la Nuova Zelanda e l'Australia.


Per anni ogni paese membro dell'UKUSA intercettava e analizzava le comunicazioni in modo indipendente dagli altri paesi, utilizzando solo le stazioni presenti sul proprio territorio.  Negli anni successivi alla guerra fredda, vennero integrati i sistemi di intercettazione su progetto dell'NSA (
la maggiore agenzia di intelligence americana), in modo che ogni paese potesse accedere ai dati raccolti da qualsiasi stazione di intercettazione. E' da questo momento che gli obiettivi diventano civili e non più militari,  le nuove minacce sono il terrorismo e la criminalità organizzata, ed è grazie a queste nuove esigenze che il sistema e le agenzie di spionaggio governative che ne fanno uso trovano un nuovo motivo di esistenza.

Da cosa è composto e come funziona

I fatti conosciuti fino ad oggi ci indicano che Echelon è composto da almeno 11 stazioni a terra presenti nei paesi appartenenti al patto UKUSA, da un certo numero di computer dizionari e una rete satellitare in grado di spiare le comunicazioni.

Qui sotto sono elencati i dati relativi alle stazioni conosciute:
 

Stazione Localita' Agenzia di intelligence che gestisce la stazione Area geografica controllata
Sugar Grove  Virginia (U.S.A.) N.S.A. (statunitense) America del nord e del sud
Waihopai New Zeland G.C.S.B. (neozelandese) Oceano Pacifico
Yakima Washington (U.S.A.)  N.S.A. (statunitense) Oceano Pacifico (verso est)
Geraldton Australia occidentale D.S.D. (australiana) Oceano Indiano
Morwenstow Cornovaglia (U.K.) G.C.H.Q. (britannica) Oceano Atlantico, Europa e Oceano Indiano
Shoal Bay Australia settentrionale D.S.D. (australiana) Indonesia e satelliti russi
Leitrim Ottawa (Canada) C.S.E. (canadese) Paesi latino americani e satelliti russi
Bad Aibling Germania sconosciuta Area locale e satelliti russi
Misawa nord del Giappone sconosciuta Area locale e satelliti russi
Menwith Hill Yorkshire (U.K.) N.S.A. (Statunitense) Satelliti russi, Europa
Pine Gap Alice Springs (Australia) C.I.A. (Statunitense) Area locale e satelliti russi

TAB. 1 Stazioni a terra che fanno parte del sistema Echelon

Il primo componente di Echelon è costituito da stazioni orientate sui satelliti di comunicazioni internazionali. Ognuno di questi satelliti serve come trasmettitore di chiamate telefoniche, fax ed e-mail, le prime cinque stazioni elencate nella tabella sono orientate verso i satelliti intelsats per intercettare le comunicazioni in transito. I satelliti Intelsats sono utilizzati dalle maggiori compagnie telefoniche del mondo per le comunicazioni internazionali.


Le ultime sei stazioni della tabella sorvegliano i satelliti russi per le comunicazioni e altri sistemi regionali.


Le comunicazioni a livello nazionale vengono intercettate dalle stazioni a terra, le quali sono dotate di apposite antenne. Le informazioni che transitano attraverso i cavi sottomarini vengono intercettate quando i segnali provenienti dai cavi vengono trasmessi via etere per raggiungere i destinatari.


Per quanto riguarda le comunicazioni attraverso internet il compito del sistema è quanto mai semplice, i pacchetti di informazioni vengono intercettati nelle dorsali di maggiori capacità, grazie anche alla complicità delle compagnie di telefoni. Da notare che le vie di comunicazione maggiormente utilizzate sono quelle americane, in quanto le reti europee sono di minor capacità e quindi normalmente congestionate, la maggior parte delle comunicazioni all'interno dell'Europa e dell'Asia transitano per gli Stati Uniti.


Il secondo componente di Echelon sono 120 satelliti spia messi in orbita e gestiti dalla NSA.


Ma il cuore del sistema , che svolge il compito più difficile, è senz'altro dove avviene la selezione e la raccolta delle informazioni effettuata da computer, con grandi capacità di calcolo, chiamati dizionari che se necessario decifrano il messaggio e lo analizzano. Questi super computer sono dotati di parole chiavi, dette keywords, che contengono le parole o i nomi dei personaggi ritenuti interessanti per le agenzie.


Ogni stazione a terra ha un suo codice di identificazione e ogni informazione ha in aggiunta la data e l'ora in cui è stata intercettata, oltre alla stazione di provenienza, il mittente e il destinatario. I dati raccolti vengono catalogati per argomento, possono essere comunicazioni diplomatiche, commerciali o di altro genere, questi dati vengono conservati per un certo periodo di tempo e poi vengono eliminati dalla memoria dei dizionari per far posto ai nuovi dati.

Torna all'inizio

 

Riparazioni Computer Lugano

Ma perchè non ho chiamato subito
SOS Computer???

Software su misura per tutti


Si, software gratuito,
ma garantito!

.

SERVIZI UTILI GRATUITI PER TUTTI

Quotidiani e giornali italiani
Quotidiani e giornali esteri
Elenchi telefonici italiani ed europei
Pagine gialle italiane
Previsioni Meteo in Europa New
Controlli radar in Europa
Annunci gratuiti Cerca e Trova
Google e i motori di ricerca
ICANN e le Extensions riconosciute
Tutti i comuni italiani  - Geneaologia
Corsi delle valute e le Borse
I cognomi italiani - Le storie
Pubblinet Linea Traduzione automatica
Curiosità del mondo
Tutto il passato di Internet Archivio
Alcune opportunità di lavoro online
Test della connessione ad internet
.

ECCO I VERI AFFARI ONLINE

AA Auto occasioni veri affari in Ticino

AA Computer e occasioni varie in Ticino
A Citroen Fuoristrada Mehari affare

.

COSE DA LEGGERE

L'America chi è | Terrorismo... perchè?
Considerazioni di attualità
.

INTRATTENIMENTO

Alcuni Video divertenti
Il link nascosto | Il rumore  misterioso
Cronaca umoristica, curiosità
Foto curiose | Barzellette ed umorismo
INPS Calcolo della pensione
Vero o Falso | Notizie più curiose
.

UN PO' DI SCIENZA

Einstein: teoria della relatività
La teoria delle stringhe New
La fine del tempo Una nuova teoria
La trasformazione di Lorentz
L'indeterminazione di Heisenberg
Perchè il vetro è trasparente
Perché la notte é buia?
.

VARIE

Collabora con noiwww.pubblinet.com
Invia questa pagina ad un amico!
Se ti è piaciuto l'articolo clicca il pulsante

Torna all'inizio

Cosa riesce a fare

Ogni stazione raccoglie informazioni e in maniera automatica riconosce il genere inviandole all'agenzia che ha richiesto l'intercettazione o che è comunque interessata. In questo modo ogni agenzia è in grado di ricevere soltanto i dati che gli interessano e non ha accesso ai dati di pertinenza delle altre, ad eccezione però dell'N.S.A. che è in grado di accedere a tutte le informazioni intercettate. è chiaro come l'N.S.A. e quindi gli Stati Uniti si trovino in una situazione privilegiata, in quanto riescono ad accedere ai dati raccolti da ogni parte del mondo inclusi i paesi dell'accordo UKUSA che da controllori diventano anche controllati.


I dizionari utilizzano tecniche avanzate di intelligenza artificiale per il riconoscimento del genere dei dati che ricevono. Questi sono in grado di riconoscere una conversazione e trasformarla in un testo scritto più facilmente gestibile, oltre a decrittare qualsiasi comunicazione.


Un operatore che lavora in una qualsiasi stazione del pianeta è in grado di richiedere informazioni relative ad un qualsiasi argomento che può essere comunicazioni diplomatiche, commerciali o provenienti da uno specifico paese, combinando anche più richieste per mezzo di operatori logici, ad esempio si può chiedere i dati relativi alle comunicazioni fra una ditta italiana ed una francese avvenute in un determinato periodo di tempo, in cui si tratti di un particolare contratto.

Torna all'inizio
 

Il termine Echelon

Letteralmente il termine Echelon vuol dire "gradino".  L'origine di questo termine risale probabilmente alla natura dell'accordo UKUSA.  Secondo quanto scritto dalla ricercatrice freelance e giornalista investigativa Susan Bryce : "UKUSA è un accordo a gradini, la NSA è chiamata primo partito... rispetto agli altri paesi dell'accordo, si assume l'impegno di numerose operazioni clandestine. Fu allestita senza alcuna legislazione ufficiale e non c'è nulla, legalmente, che non possa fare. La NSA può essere descritta solo come il più grande di tutti i fratelli".

Perchè scoppia un caso internazionale?

L'Europa sta percorrendo un difficile cammino per la propria unificazione, dopo i vantaggi economici ottenuti grazie al mercato comune e la moneta unica serve un collante ideologico che possa dare un senso di appartenenza a tutti i cittadini, sebbene tutto sia ancora in discussione sembra proprio che i diritti umani stiano diventando la base su cui costruire il futuro dell'unione.


è per questi motivi che la notizia di attività contro il diritto alla privacy ha provocato la reazione del parlamento europeo e dell'opinione pubblica. A tutto questo è da aggiungere l'attività' di spionaggio commerciale che Gli Stati Uniti hanno condotto ai danni dell'Europa, la quale non può accettare un'attività' di questo tipo, tanto più che è fatta da paesi alleati e peggio ancora favorita dalla  Gran Bretagna che fa parte dell'unione stessa. Una dose di sensazionalismo è data dai nomi illustri che sono stati tirati in ballo, Margaret Tacher avrebbe spiato due suoi stessi ministri, altri personaggi spiati sarebbero Lady D, il Papa, Reagan e praticamente tutti i capi di stato europei oltre a organizzazioni internazionali come Amnesty International e la Croce Rossa Internazionale.


Negli Stati Uniti le organizzazioni per i diritti civili sono scese sul piede di guerra, riuscendo a mobilitare l'opinione pubblica, infine i mass media hanno contribuito non poco a diffondere la notizia, valutando appetibile il caso, proprio per la portata delle persone coinvolte.


Le motivazioni che spingono chi si oppone a questo genere di attività sono i rischi che nascono dal possibile uso delle informazioni, se un giorno in Europa ci dovesse essere una guerra, tramite i database accumulati dalle agenzie di intelligence, potremmo essere classificati tutti in base alle opinioni politiche, il sesso, la religione o altro.


Dell'esistenza di Echelon si parla dal dicembre 1998, quando la Commissione libertà civili dell'Europarlamento esaminò un primo rapporto Echelon "
Valutazione delle tecnologie di controllo politico"  commissionato dallo Stoa, lo "Scientific and Technical Option Assessment office" a Steve Wright della Omega Foundation. Nel 1999 viene presentato da Duncan Campbell un  secondo rapporto "Interception Capabilities"  al parlamento europeo sul sistema di spionaggio Echelon. Ma fu il ricercatore Nicky Hager, autore di Secret Power, un libro pubblicato in Nuova Zelanda che per la prima volta ha rotto il silenzio su Ukusa e su Echelon.

Torna all'inizio

 

 Elenco Giornali italiani  

Abitare
Adnkronos
Agenzia Ansa
Alto Adige
Ancona, Pesaro, Ascoli
Athesia Online(SüdTirol)
Avanti Online
Avvenire

Blog di Beppe Grillo

Corriere del Mezzogiorno
Corriere del Ticino
Ma perchè non ho chiamato subito SOS Computer???
Corriere della Sera
Corriere delle Alpi
Dolomiten, SüdTirol
Donna Moderna
Famiglia Cristiana
Gazzetta dello Sport
Genova, Genova Oggi
Giornale di Calabria
Giornale di Lecco
Giornale di Sicilia
Il Centro (Abruzzo)
Il Cittadino di Lodi
Il Corriere del Ticino
Il Corriere di Como
Il Fatto quotidiano
Il Foglio G. Ferrara
Il Gazzettino Veneto
Il Giornale
Il Giornale di Vicenza
Il Giornale del Popolo
Il giornale di Napoli
Il Giornale di Verbania
Il Giorno
Il Manifesto
Il Mattino di Padova
Il Mattino Online
Il Messaggero di Roma
Il Piccolo di Trieste
Il Punto Informatico
Il Quotidiano della Calabria
Il Quotidiano di Catanzaro
Il Resto del Carlino Bologna
Il Secolo XIX
Il Sole 24 Ore
Il Tempo (Roma)
Il Tirreno Toscana Grosseto
InforMare
Internazionale
Internet News
L'Azione
L’Unione Sarda
L'Unità
La Gazzetta del Sud
La Gazzetta dello Sport
La Gazzetta di Mantova
La Gazzetta di Modena
La Gazzetta di Parma
La Gazzetta di Reggio
La Nazione
La Nuova Ferrara
La Nuova Sardegna
La Nuova Venezia
La Padania
La Prealpina
La Provincia Pavese
La Regione Ticino
La Repubblica
La Stampa
La Tribuna di Treviso
La Voce del Ribelle,
L'Avvenire
L'Eco di Bergamo
Leggo
Leggo.it
L'Espresso
Libero
L'osservatore Romano
L'Unione Sarda
L'Unita
Milano Finanza
National Geographic
Netvibes
Novara Today
Panorama
PeaceLink
Quattroruote
Sera News
Servizio Pubblico
Rimini, Il Resto del Carlino
Taranto Sera
Descrizione dello studio che abbiamo fatto

La rete al servizio delle nostre ricerche

Quando si intraprende una ricerca di qualsiasi tipo la rete rappresenta un oceano di informazioni che include qualsiasi argomento, altre fonti come giornali e televisioni trattano gli argomenti che ritengono più attraenti per il pubblico escludendone altri seppur interessanti. Inoltre il livello di trattazione degli argomenti nei media tradizionali è spesso superficiale per interessare il maggior numero di lettori.


Tutt'altra cosa è la rete dove il più insignificante degli argomenti è presentato su molti siti in modo completo e approfondito, il problema rimane l'eccessiva quantità di informazioni, diventa quindi fondamentale il ruolo di chi le sceglie e raccoglie realizzando un processo di sintesi quanto mai necessario.

Torna all'inizio

Fonti utilizzate

Seminari sull'argomento a cui abbiamo partecipato
 

5 maggio 2000 tenuto da Simon Gordon Davies della "Privacy International & London School of Economics and Economics and Political Science" dal titolo:
<<Global Surveillance and the Elimination of Privacy>>

8 maggio 2000 tenuto da Steve Wright della "Omega Foundation" dal titolo:
<<The rise of Global Communications Surveillance Networks>>


entrambi organizzati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto CNUCE, Università di Pisa - Centro Interdipartimentale Scienze per la Pace - CISP, Unione Scienziati per il Disarmo - USPID, Associazione per la diffusione della cultura scientifica e tecnologica LA LIMONAIA.
Entrambi tenutisi a Pisa presso la sede dell'associazione La Limonaia.

Rapporti del "Scientific and Technological options assessment (STOA) " del dicembre 1999 dal titolo: "Development of surveillance technology and risk of abuse of economic information"

Quotidiani e riviste on-line
    La repubblica on-line (quotidiano on-line)
    Il mondo (rivista settimanale presente in rete)
    Panorama on-line (settimanale on-line)
    InterNos (mensile di informazione professionale )

Inoltre abbiamo consultato altri siti internet riportati nella bibliografia da cui abbiamo tratto le immagini presenti in queste pagine.

In particolare abbiamo approfondito i seguenti temi:

Sistemi di sorveglianza e democrazia, un matrimonio difficile

Motivazioni di sicurezza internazionale per l'eventuale esistenza ed uso del sistema Echelon (trattato da Guidi Luca)

Implicazioni e rischi per l'economia dell'eventuale esistenza ed uso del sistema Echelon (trattato da Fazio Angela)

Sistemi di sorveglianza e democrazia: un matrimonio difficile
 

Torna all'inizio


Il sistema Echelon così come lo conosciamo oggi è un caso di violazione della privacy di ogni cittadino. Intercettare, catalogare ed archiviare la vita di chiunque  è una violazione dei diritti umani anche se la maggior parte di queste informazioni non vengono utilizzate perché non considerate importanti.


La democrazia è costruita su diritti che prevalgono su qualsiasi interesse collettivo, individuale, economico, politico e  di sicurezza. Tutto questo è talmente ovvio da risultare banale, eppure le agenzie di sicurezza dei paesi UKUSA hanno deliberatamente ignorato i principi che sono chiamate a difendere.


Echelon viene normalmente utilizzato dai paesi partecipanti per aggirare le proprie leggi sulla privacy, con l'aiuto degli altri partner. Infatti formalmente le intercettazioni avvengono al di fuori del proprio territorio nazionale e quindi non costituiscono reato per i governi che richiedono il servizio.


Non è questo l'unico caso in cui gli ideali che si intende applicare sono ben diversi dalla realtà; violazioni dei diritti umani avvengono anche nei paesi definiti democratici. In questo caso però la sorveglianza coinvolge chiunque, crediamo che  l'obiettivo delle intercettazioni sia il vero motivo che ha spinto molti a farsi un'opinione in merito a questa vicenda, ogni cittadino si è trovato ad essere la vittima e questo lo ha ovviamente indotto a reagire.

Torna all'inizio


Internet oggi e domani

Nonostante si parli continuamente della rete, oggi i sistemi di comunicazione più importanti rimangono quelli tradizionali come il telefono. Internet non comprende molte attività delicate ma è plausibile che nel prossimo futuro la situazione sarà ben diversa. Non esisterà internet come mezzo di comunicazione in competizione con telefono e fax, ma piuttosto un'integrazione di tutti i media, quindi parlare di sorveglianza elettronica nel prossimo futura riguarderà esclusivamente la sorveglianza dei dati che transiteranno sulla rete.


Internet nasce da un progetto del dipartimento della difesa americano che intendeva ottimizzare le risorse di calcolo dei sistemi informatici nelle università americane, questo scopo iniziale ha fatto si che internet sia completamente scoperto dal punto di vista della sicurezza, inviare un messaggio di posta elettronica oggi ha lo stesso grado di sicurezza di una cartolina postale.

Motivazioni di sicurezza internazionale per l'eventuale esistenza ed uso del sistema ECHELON
 

Torna all'inizio


La criminalita' del ventunesimo secolo

Il sistema Echelon si propone di scoprire crimini nazionali e internazionali prima che essi avvengano. La criminalità è inevitabilmente in contatto con molte organizzazioni dello stesso genere, tali comunicazioni sono  soggette a intercettazione. I temi sotto l'attenzione dei servizi di intelligence riguardano il traffico di armi e di droga, il terrorismo internazionale e il contrabbando.  Riuscire a intercettare le comunicazioni di due organizzazioni criminali può voler dire anticiparne le mosse e poter indirizzare la polizia locale, che può intervenire tempestivamente cogliendo i malviventi sul fatto. Il sistema Echelon, così come è descritto, permette di selezionare le comunicazioni che riguardano attività illegali, anche se non abbiamo elementi per capire se è in grado di comprendere le comunicazioni considerate importanti nei casi in cui venga utilizzato un gergo o un dialetto locale.


Seppur di importanza minore, la lotta all'evasione fiscale può avvalersi di uno strumento pervasivo come Echelon, in linea teorica è possibile intercettare gli acquisti eseguiti da un comune cittadino e ragguagliare i soldi spesi con i soldi dichiarati al fisco, in caso di sproporzione nelle cifre è possibile effettuare controlli e procedere nei confronti dell'evasore.

La necessità di un controllo indipendente

In tutte le attività di lotta alla criminalità esiste una figura istituzionale indipendente che giudica ogni caso disponendo l'azione da compiere, che può riguardare una perquisizione, un mandato di cattura o altro. Nel caso di intercettazioni telefoniche, esse possono avvenire soltanto se la magistratura ritiene di avere elementi sufficienti per considerare il cittadino controllato un sospetto e quindi in presenza di un reato (anche se non in tutti i paesi). Con un sistema globale come Echelon non esiste nessuna autorità internazionale in grado di decidere se una intercettazione sia lecita o meno, ogni cittadino può essere considerato un sospetto e quindi controllato senza che ci sia evidenza di reato.


Questa arbitrarietà delle agenzie di intelligence ha suscitato molte polemiche nell'opinione pubblica e da parte di chi è sensibile alle violazioni dei diritti umani.

Impossibilità di una regolamentazione

I dati gestiti da Echelon sono tali da non permettere un controllo da parte di qualsiasi operatore umano. Questo sistema controlla tutte le comunicazioni del globo e non è pensabile che un'autorità' internazionale sia in grado di supervisionare ogni intercettazione per autorizzarla o meno. Se venisse istituita una struttura internazionale di garanzia, non si potrebbe avere un sistema come quello che esiste oggi, proprio perché soltanto una quantità ridotta di intercettazioni può essere esaminata e autorizzata. Questo snaturerebbe completamente il sistema che non sarebbe più in grado di scovare informazioni partendo da zero, potrebbe tuttavia proseguire sulla scia di sospetti e indizi già in possesso degli investigatori.


Alla luce di quanto detto sembra impossibile il proseguimento di un'attività' come quella svolta da Echelon, se non al di fuori delle legislazioni nazionali e contro i diritti umani di ogni singolo cittadino.

 

Implicazioni e rischi per l'economia dell'eventuale esistenza ed uso del sistema ECHELON
 

Torna all'inizio


Spionaggio commerciale

La guerra  fredda fece crescere a dismisura la NSA e le agenzie collegate. Queste, dopo il crollo del Muro di Berlino, si trovarono in difficoltà, senza più una missione che ne  giustificasse l'esistenza e il ricco budget. Prima l'amministrazione di George Bush e poi quella di Bill Clinton corsero ai ripari  riuscendo a trovare il nuovo nemico: non più i comunisti, ma i terroristi, la droga, la criminalità e infine i capitalisti competitori, giustificando questo nuovo obiettivo dicendo che ciò che è buono per l'industria americana è buono anche per gli Usa.


Numerosi sono i casi citati nei rapporti presentati al Parlamento europeo. Si comincia nel 1993 , secondo la testimonianza di Howard Teicher, un ex funzionario del National security council americano, che ha dichiarato che la stazione di Menwith Hill aveva messo sotto osservazione il consorzio europeo Panavia per le vendite dei Tornado in Medio Oriente. Nel 1994 la NSA intercetto' delle telefonate fra i manager della societa' francese Thomson-Csf e le autorità governative brasiliane per la vendita di un sistema radar  di sorveglianza delle foreste amazzoniche Sivam, del valore di 1,3 miliardi di dollari. In queste  telefonate si accennava alle tangenti da pagare ad alcuni ministri.

L'amministrazione Clinton informò la Raytheon corporation, una delle aziende legate al progetto Echelon, che fu in grado  così di fare un' offerta migliore e di vincere il  contratto. Nel 1995 la stazione di ascolto inglese, da un satellite di comunicazione commerciale, riuscì a intercettare i fax e le telefonate fra il quartier generale del consorzio europeo Airbus, la compagnia di bandiera saudita e alcuni principi della monarchia saudita . I contatti riguardavano l'acquisto di aerei  militari europei.

Tale informazione fu trasmessa a Boeing e McDonnell Douglas, che nel 1998 si sono aggiudicate l'affare con un contratto di 6 miliardi di dollari. Secondo un altro ex-agente della NSA, Wayne Madsen, gli Stati Uniti avrebbero inoltre utilizzato le postazioni d'ascolto australiane per permettere al gigante delle telecomunicazioni statunitense At&t di aggiudicarsi il 50% di un appalto indonesiano soffiandolo alla giapponese Nrc. Inoltre ci fu una costante intercettazione dei diplomatici italiani e francesi dalle centrali di Chihksands e Cheltenhem , in Gran  Bretagna, sui negoziati per le importazioni di vetture di lusso dal Giappone e su quelli per il Gatt attraverso il controllo delle telefonate tra il presidente francese Mitterrand e quello della commissione europea, Jacques Delors.  Secondo Richard Tomlison ex-agente dell'MI6, il servizio segreto britannico, i suoi ex-colleghi sono stati costantemente impiegati in attività di spionaggio economico finanziario ai danni di altri paesi europei,  prima fra tutti la Germania, ma anche la Francia, l'Italia e la Spagna.

Questa raccolta di informazioni sulle imprese europee è stata sempre giustificata con la necessità di contrastare l'abitudine alla "corruzione " dei contraenti stranieri, l'unico modo per compensare la loro arretratezza rispetto alle imprese americane.  Solo l'Inghilterra grazie al patto UKUSA  non è  stata oggetto di alcuna attività di spionaggio diplomatico, industriale e economico americano (per quanto ne sappiamo), al contrario di tutti i suoi partner europei.

Torna all'inizio


Questioni aperte

Tutti i casi  sopra citati non sono esempio  di vecchi episodi stile guerra fredda o di protezione della privacy di governi e cittadini,  si tratta piuttosto di commercio mondiale, elettronico  o meno, e delle complesse relazioni economiche fra Europa e Stati Uniti. Bisogna stabilire nuove regole, per esempio, chi decide quando non è necessario richiedere autorizzazioni e seguire la prassi burocratica, chi decide quando la privacy di un privato cittadino o azienda può essere violata?

Inoltre controlli come quelli legati a Echelon sono destinati a entrare in conflitto proprio con le esigenze della decantata new-economy.  La rete simbolo di democrazia, luogo per cercare profitti in borsa,  deve trovare una nuova convivenza tra libertà e regole, diritti e sicurezza. Ricerche condotte  nel 1999  dalla Ibm, hanno messo in evidenza che la tutela della privacy  rappresenta per il 94% degli americani (in Europa le percentuali sono del 72% in Germania e del 78% in Gran Bretagna) la prima e maggiore precauzione determinata tra i consumatori dalle modalità del commercio elettronico.


Inoltre chi controlla le comunicazioni è certamente più avvantaggiato rispetto agli altri paesi che non lo fanno. In una società come la nostra dove l'informazione è una vera e propria arma di potere, chi ne ha il possesso e l'uso  può certamente  discriminare ancora di più tra paesi forti (
soprattutto economicamente) e deboli, aumentandone il divario socio-econimico.

La crittografia come difesa

Nel campo della crittografia si distinguono gli algoritmi usati in due categorie:  per la decifrazione e per la cifrazione, rispettivamente per "decriptare" e "criptare" il contenuto dei messaggi scambiati. Le agenzie del patto UKUSA sono dotati di super computer per la decifrazione e nei loro laboratori sono  impiegati il maggior numero di matematici al mondo, questo per cercare di tenere il passo con gli algoritmi di cifrazione  che sono  oggi più efficienti di quelli di decifrazione. La crittografia permette di proteggere il contenuto del messaggio ma non riesce a nascondere il contatto tra le parti coinvolte.


Comunque,  una crittografia difficile da violare renderebbe più complessa, e al limite inutile, l'attività' di intercettazione. Ora, la linea politica statunitense è diretta da un lato all'espansione dei poteri di intercettazione , con l'aggiornamento delle tecnologie utilizzate per l'attività' di spionaggio e dall'altro a limitare la diffusione di crittografia che gli organismi governativi non possono rompere. Quest'ultimo obiettivo è perseguito con una rigida politica di divieti di esportazione di crittografia forte (
cioè difficile da decriptare) che rappresenta il tentativo di frenare la diffusione su larga scala di  strumenti crittografici.

Ne è un esempio il divieto di esportazione dei sistemi di crittografia forte (equiparati alle attrezzature militari) deciso da una legge degli Stati Uniti, di cui hanno fatto le spese Netscape, Microsoft e Lotus, che hanno dovuto  "indebolire" i propri prodotti destinati al mercato estero. Non solo, uno degli obiettivi più importanti della Nsa è stata un'azienda Svizzera, la Crypto Ag, che fornisce i codici diplomatici e militari a più di 130 paesi. Gli 007 americani sono riusciti a infiltrarsi nell'azienda direttamente attraverso il proprietario-fondatore, Boris Hagelin. Anche il gruppo di studio "Ilets" creato nel 1993 da americani, inglesi e paesi dell'Unione europea per elaborare un regolamento che doveva autorizzare le intercettazioni delle comunicazioni da parte delle forze di polizia internazionali, sarebbe servito per imporre agli europei le tecnologie di crittografia americane. Dal quadro attuale della situazione si intuisce che la battaglia è tutt'altro che vinta.  Comunque, grazie alla crittografia dei dati, se le comunicazioni internazionali negli anni settanta potevano essere tranquillamente intercettate da due stazioni a terra "sintonizzate" su Intelsat, ora questa tecnologia non basta più.
 

Torna all'inizio

 Nostre considerazioni
 


Privacy: "la giusta riservatezza che ognuno pretende sui fatti attinenti la propria vita personale"

Italia all'avanguardia nella difesa della privacy

In Italia non è possibile trattare i dati personali se non in presenza del consenso dell'interessato. Si fa prevalere la tutela del singolo a scapito delle libere iniziative commerciali (al contrario degli U.S.A.).


Tenendo conto della burocrazia italiana che richiede un certo iter per ottenere informazioni sui nostri dati è possibile chiedere e ottenere una  cancellazione degli stessi o un resoconto delle attività svolte dalle aziende italiane.
Un tema che si presenta caldo è ancora internet, non è chiaro infatti quali leggi si applicano se un'azienda americana ottiene informazioni da un cittadino italiano che si connette da casa propria con un provider italiano. Nessuna autorità può sindacare sull'attività' di un' azienda straniera che operi sul proprio territorio se non il governo straniero coinvolto. Esistono molte nazioni arretrate tecnologicamente che ospitano provider e attività illegali, queste nazioni non possono occuparsi di temi di scarso valore per se stesse. Certe attività vengono ad operare in paesi in cui sarebbero fuori legge.


Questo significa che una legislazione adeguata non mette al riparo da violazioni della privacy quando parliamo di internet, è quindi auspicabile un accordo fra tutte le nazioni, così come avviene per i trattati di navigazione.

Torna all'inizio


Perché difendere la propria privacy

Quando abbiamo iniziato a occuparci di questi temi non ci era molto chiaro perché le organizzazioni per i diritti civili e molti movimenti sociali investivano e investono moltissime risorse per combattere chi minaccia la privacy. In Italia è entrata in vigore una legge in merito con un garante (Stefano Rodotà) che vigila sulla corretta attuazione della legge e su eventuali violazioni.
Continuando la raccolta delle informazioni abbiamo notato uno scenario molto complesso in cui  forze di importanza mondiale si contrappongono, i soggetti di questa guerra ideologica sono cittadini, politici, interessi economici e governi del calibro di Stati Uniti e Gran Bretagna, oltre a Europa e Giappone.
I sostenitori del controllo elettronico hanno argomentazioni molto forti, si promette di sconfiggere il terrorismo, la criminalità e garantire la sicurezza del paese. I danni economici già precedentemente trattati sono un valido motivo di protesta ma non rappresentano il cuore del problema, persino i rischi a livello internazionale non preoccupano più di tanto il comune cittadino, che ha vissuto e vive sotto la minaccia di un conflitto nucleare o tensioni internazionali che poco influiscono sulla vita di tutti i giorni.


Ciò che è in discussione è il rapporto fra istituzioni e pubblici cittadini e la società in cui viviamo e in cui vivremo, perché quando si controlla una società se ne cambia la natura e se ne limitano le libertà.

Torna all'inizio

Obiettivi di Echelon

Ci soffermiamo sui risultati ottenuti negli ultimi anni a livello internazionale e in particolar modo negli Stati Uniti.


Constatiamo che è difficile valutare gli effetti di un sistema come Echelon che non è sotto gli occhi di tutti e che agisce ad un livello così ampio.


L' N.S.A. nelle sue pagine web dichiara i suoi scopi e le proprie capacità, i badget di cui dispone sono altissimi, è l'organizzazione leader mondiale come numero di matematici ed esperti di crittografia al mondo. Descrivendo Echelon (
che presumibilmente non è l'unica attività di questa agenzia) ammiriamo uno spiegamento di forze a terra e nello spazio che ha dell'incredibile. Dall'altro lato notiamo le vicende giunte all'attenzione dell'opinione pubblica, ricordiamo il bombardamento dell'ambasciata cinese a Belgrado, l'attentato all'ambasciata americana in Africa, gli scontri all'incontro del WTO a Seattle e potremmo continuare ancora.


Perché sono accaduti questi episodi? Perché non si è riusciti a prevenire gli attentati? La droga rifornisce con regolarità i mercati occidentali, i traffici di armi sono consueti.


L'impressione che se ne trae è che gli obiettivi che si prefiggono i sostenitori del controllo elettronico siano falliti, Echelon non è in grado di garantire i fini che si prefigge.

Torna all'inizio

Quale futuro ci aspetta

Il nostro futuro sarà meno controllato, non tanto perché i paesi UKUSA tuteleranno il diritto alla privacy o perché l'attività' di Echelon è contro i principi democratici. Contano gli interessi economici che in questo periodo di lancio per il commercio elettronico impongono massima sicurezza nelle transazioni finanziarie e negli acquisti on-line, infatti soltanto degli scambi sicuri garantiranno lo sviluppo della new economy.


Ben presto le comunicazioni più importanti viaggeranno attraverso internet in modo cifrato, in breve tempo pensiamo che anche le comunicazioni più insignificanti verranno cifrate in modo da non poter essere lette.


Un dubbio rimane per quanto riguarda i computer quantici, descritti nel rapporto STOA, che Stati Uniti ed Europa stanno attualmente progettando. Le capacità di calcolo di tali computer permetteranno la decifrazione dei dati, anche se altamente protetti. La cifratura dei messaggi è più facile da realizzare rispetto alla decifrazione, quindi se verranno resi inutili gli algoritmi di cifrazione attualmente usati, i matematici saranno in grado di sviluppare altri algoritmi ancora più sicuri, in grado di superare la potenza di calcolo dei computer quantici.


Quanto detto è vincolato a questi nuovi strumenti di calcolo di cui non conosciamo i dettagli, per cui abbiamo presentato soltanto un ipotetico scenario.

Torna all'inizio
 

Bibliografia
 


I siti internet che ci hanno aiutato nelle nostre ricerche sono riportati qui di seguito:
 
 


  ARTICOLI CONSULTATI:
 

"L'occhio di Echelon e la società trasparente" di Stefano Rodota' del 6 aprile 2000
"Quando Internet diventa una prateria"di Stefano Rodota' de
"Echelon aiuta lo spionaggio commerciale" 
"Echelon, inchiesta europea sospetti su Microsoft e IBM"
"Grande Fratello Inside Pc con spia compresa" del 23 febbraio 2000
"L'Europa sfida Echelon il grande orecchio USA" di Franco Papitto  del 23 febbraio 2000
"Echelon attentato alla libertà o all'economia?" di Annalisa Usai del 23 febbraio 2000
"Privacy on-line, Usa e Ue verso il porto sicuro" del 22 febbraio 2000
"Echelon, l'Europa accusa: favorisce le imprese USA" del 13 febbraio 2000
"USA, spionaggio informatico in tilt per oltre tre giorni" del 30 gennaio 2000
"è ufficiale: Echelon esiste" di Riccardo Stagliano' del 26 gennaio 2000
"Echelon, da grande fratello a banale spia commerciale" del 26 giugno 1999
"Echelon alla ricerca del grande fratello" del 25 giugno 1999
"Echelon: tutto quello che volevate sapere..." del 20 novembre 1999
"Echelon, parla un pentito 2 non fantascienza ma realtà" del 6 aprile 2000
"Echelon, nel mirino anche il Papa e Lady D" del 6 aprile 2000
"Echelon, si va verso una Commissione d'inchiesta" del 6 aprile 2000
"è ufficiale: Echelon esiste" del 13 febbraio 2000
"Echelon, Bbc scende in campo 'Gli Stati Uniti ci spiano" del 20 novembre 1999
"La CIA: 'Troppa corruzione ecco perché vi spiavamo'" del 6 aprile 2000
"Basi segrete e satelliti: ecco la rete Echelon" del 25 giugno 19990
"Contro le intercettazioni l'arma della crittografia" del 25 gigno 1999
"Enfopol, le eurospie partorite da Echelon" del 25 giugno 1999
"Echelon, mail-bombing contro il Grande Fratello" 
"Sulle relazioni transatlantiche e sul sistema Echelon" del 25 giugno 1999
"Un grande fratello con la faccia di Bugs Bunny" del 2 dicembre 1999
"La polizia veglierà sulle e-mail degli inglesi" del 30 aprile 2000
"La CIA ora sbarca sul pianeta new-economy" del 3 aprile 2000
"Sulla privacy online Doubleclick ci ripensa" del 7 marzo 2000
"La privacy online? è morta chi naviga ha nome e cognome" del 7 marzo 2000
"Australia, sui cybernauti l'occhio del Grande Fratello" del 7 dicembre 1999
"Pentium III nel mirino della Ue" del 2 dicembre 2000
"Licenza di spiare. I segreti di Echelon" di Gatti Claudio del 20 marzo 1998
"Ho fatto la spia. Anche a Roma" di Gatti Claudio del 3 aprile 1998
"Mi dicono ch non è vero" di Stefano Romita e Sisto Alberto del 8 maggio 1998
"Io, Arafat, Reagan: tutti intercettati" di Lastella Michele del 22 maggio 1998
"Amico yankee, j'accuse" del 24 dicembre 1998
"Echelon è una minaccia si muova il garante" di Sista Alberto del 5 febbraio 1999
"Echelon esiste, scusate il ritardo" di Gatti Claudio del 12 febbraio 1999
"Spionaggio le rivelazioni sul sistema Echelon" di Pino Buongiorno
"Esteri spionaggio le rivelazioni sul sistema Echelon" di Laura Ronchi del 25 febbraio 2000
"E nell'unione arriva un piccolo fratello" di Gianna Antonio Orighi
"Quell'alleanza fra Di Pietro e Dell'Utri"
"Development of surveillance technology and risk of abuse of economic information"  rapporto STOA del dicembre 1999
"L'occhio si aggiunge all'orecchio: I sistemi di controllo a circuito chiuso urbano" di Raoul Chiesa del settembre 1999
"Echelon: sottoposti al sistema di sorveglianza globale" di Nicky Hager
Dichiarazione di intenti e descrizione delle attività svolte.
"Informatica e riservatezza" PISA 26-27 settembre 1998 a cura di Cesare Parodi, Luca Simoncini, Diego Latella, Ettore Ricciardi, Claudio Telmon. Atti del convegno nazionale.
"Alice nel paese dei dati personali: le prospettive del diritto alla riservatezza in Italia" del prof. Marco Maglio dell'ottobre 1999.

Non abbiamo consultato nessun libro in quanto l'argomento è molto recente e quindi i siti internet sono molto più aggiornati e completi, inoltre la quantità di informazioni raggiungibile grazie al web è decisamente vasta.

Questo articolo è stato scritto da Fazio Angela e Guidi Luca  per il corso: "informatica generale: uso responsabile delle tecnologie informatiche" tenuto da Latella Diego, Giacomello Giampiero e Siroli Gian Piero nel corso di laurea in informatica presso l'università' degli studi di Pisa nell'anno accademico 1999/2000. Ultima modifica 14 giugno 2000.

Un ringraziamento particolare va ai professori che hanno tenuto il corso, che ci hanno guidato nella ricerca delle fonti e nella stesura di questo articolo.

Tutti i giornali italiani

Tutti i giornali stranieri

Meteo

Un gioiello tecnologico

Servizi utili gratuiti

Sport & Attualità

Svago

  Scienza e curiosità

Elenchi telefonici gratuiti
Il problema della droga: che fare
Motori di ricerca: istruzioni per l'uso
Previsioni Meteo in tempo reale

Utilità online: calcolo del codice fiscale
Tutti i controlli radar in Europa New
Come trovare ciò che cerchi
Annunci gratuiti: cerca e trova
Servizio Valutazione Siti Web
Habemus Papam, Francesco I
Il Caimano raduna i suoi accoliti
I padroni del mondo
Un mistero dentro il mistero
Berlusconi congiuntivite e la Bocassino
NON DIMENTICHIAMOLI!   
Papa, Vatileaks e Conclave top secret
Uno strano senso della giustizia
Attualità: Berlusconi and Company
Sport: Ultime notizie sportive

Musica MP3 e videos Giorgio Gaber
Foto curiose e umorismo

Barzellette e umorismo
Il rumore misterioso
Test di psicologia per la donna
Test di psicologia per l'uomo
Numerologia e parapsicologia
Curiosità e umorismo
Grandi campioni del calcio

 

Albert Einstein: teoria della relatività
L'eredità di Albert Einstein
Max Planck: l'indeterminazione
Elettromagnetismo: Cos'è la luce
Medicina e salute: pressione Arteriosa
Sismologia: monitoraggio continuo
Il cervello umano: questo mistero
Perchè il vetro è trasparente?
Perchè il cielo è blu?
Area 51: ma che sarà mai?Un ottimo traduttore multilingue